CONTATTACI Aderisci
Mercato & Trend 07.04.2021

ENplus in pillole

Proponiamo l'EcoNews comparsa sull'ultimo numero di AgriForEnergy, il trimestrale edito da Aiel, che fa una sintesi di alcune attività salienti curate negli ultimi mesi dall'Ufficio ENplus® Italia.


AIEL sostiene la legalità del settore

L’ufficio ENplus® Italia ha stretto un’intensa collaborazione con le forze di polizia, Guardia di Finanza in primis, per contrastare la commercializzazione di pellet caratterizzato da contraffazioni del marchio ENplus®. In pochi mesi, AIEL ha redatto una ventina di perizie a supporto di altrettanti sequestri a carico di materiale accompagnato da indicazioni mendaci di varia natura.

AIEL invita le aziende associate a verificare che i propri prodotti, oltre a disporre dell’approvazione della grafica ENplus®, siano anche pienamente conformi alle disposizioni del Codice del consumo. Le aziende associate possono contattare l’Associazione per chiarimenti e supporto.

Guide rapide contro le contraffazioni ENplus®

Per aiutare il consumatore ad acquistare materiale di qualità certificata, l’ufficio ENplus® Italia ha redatto due Guide per individuare velocemente le contraffazioni ENplus® sul pellet in sacchi e nella distribuzione di pellet sfuso, in particolare mediante autobotte.

Le guide riassumono i principali aspetti da verificare al momento dell’acquisto del materiale, con indicazioni sull’utilizzo del database delle aziende certificate e della blacklist disponibili sul sito web ENplus®, fornendo anche esempi fotografici di materiali non conformi.

Aggiornata la lista delle autobotti certificate 

AIEL ha adattato il sito web ENplus® sviluppando una sezione dedicata alla distribuzione di pellet certificato in autobotte. In essa, oltre all’elenco aggiornato delle autobotti certificate ENplus® in Italia, sono disponibili la Guida rapida all’individuazione delle contraffazioni ENplus® nella distribuzione del pellet in autobotte, suggerimenti utili ai consumatori finali, oltre a una pubblicazione dedicata al comfort, alla sicurezza e alla sostenibilità degli impianti termici alimentati con pellet sfuso.

Sorveglianza di mercato 

Si sono concluse le attività di sorveglianza del mercato ENplus® per la stagione termica 2020-2021. Come per l’anno precedente, il progetto mirava a verificare che i sacchetti disponibili sul mercato italiano rispettassero effettivamente gli standard di qualità ENplus®. Sono quindi stati prelevati e poi analizzati 29 sacchi di altrettante aziende (19 produttori e 10 distributori) dislocate in 14 diversi Paesi. Laddove sono emerse non-conformità, sono stati attivati i rispettivi Organismi di certificazione ed è stato chiesto alle aziende di affrontare le criticità in base al proprio sistema di gestione dei reclami. Leggi l’intera news .

IT 400…e oltre!

Dopo aver raggiunto solo pochi mesi fa la soglia dei 100 certificati attivi in Italia, la certificazione ENplus® ha raggiunto un altro traguardo simbolico: è iniziato il rilascio dei certificati caratterizzati da codici identificativi con numerazione superiore a “400”. L’Italia è il secondo Paese al mondo, dopo la Germania, a raggiungere questo traguardo.

Il peso delle aziende italiane 

Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia e da una stagione invernale particolarmente mite, le aziende italiane certificate ENplus® hanno chiuso il 2020 vantando la commercializzazione (produzione, distribuzione e rivendita) di oltre 1.100.000 tonnellate di pellet, pari a circa il 35% dell’intero consumo nazionale.

ENplus® in video tour 

Nell’ambito delle attività del progetto prepAir organizzate in collaborazione con Regione Emilia Romagna, AIEL ha realizzato un evento live per sottolineare i vantaggi del pellet di qualità. È possibile rivedere la diretta streaming e rilanciarla sulle proprie piattaforme digitali. Grazie all’impegno di AIEL, è disponibile in italiano e può essere condiviso anche il più recente videoclip ENplus®

Vedi l'EcoNews del Gruppo pellet completa sulla rivista AgriForEnergy

 

EcoNews Gruppo pellet - AgriForEnergy: