Area membri Certificati

Schema di qualità ENplus®

Siamo lo schema di certificazione del pellet numero uno al mondo. Garantiamo in modo trasparente e indipendente la qualità del pellet e contrastiamo le frodi lungo tutta la filiera, dalla produzione alla consegna finale.


  Cosa certifica ENplus®?

Se ENplus® è diventato sinonimo di qualità in tutto il mondo in meno di un decennio, lo deve in gran parte al suo ampio campo di applicazione, che comprende l'intera catena di approvvigionamento e fornitura del pellet di legno. Dalle prime fasi di produzione fino alla consegna finale, ENplus® assicura che tutti i soggetti interessati dispongano di linee-guida dettagliate, procedure di monitoraggio efficienti e una formazione dedicata a loro disposizione per garantire livelli di qualità elevati e costanti.

Naturalmente, il pellet ENplus® deve soddisfare una serie di norme tecniche specifiche e viene analizzato per determinarne la lunghezza, il diametro, la durabilità meccanica, la percentuale di particelle fini (polveri), la densità apparente e molti altri parametri. Tra questi, il contenuto di ceneri e di umidità deve rimanere controllato, così come il potere calorifico e l'eventuale uso di additivi. Tutto questo per garantire che gli apparecchi a pellet alimentati con pellet certificato ENplus® abbiano performance ottimali, senza problemi e per tempi più lunghi.


Certificazione di parte terza

ENplus® è un sistema di certificazione di parte terza; dietro questa espressione c'è la garanzia della nostra totale imparzialità. Infatti, la conformità delle aziende certificate viene valutata da Organismi accreditati e che gli sviluppi e gli aggiornamenti introdotti nel sistema sono realizzati in completa indipendenza. Questo significa, in sostanza, che la qualità del pellet è l'unica cosa che conta.


Certificazione e standard

Per cogliere in pieno la ragione d’essere del sistema ENplus®, è essenziale distinguere un singolo standard tecnico da un sistema di certificazione.

La norma tecnica definisce un insieme di requisiti, valori-soglia o le caratteristiche di un prodotto, di un processo o di un servizio. Gli standard tecnici sono gestiti da organismi internazionali come ISO o CEN, e si basano sulle competenze e le esperienze dei vari operatori del settore. Sebbene alcuni interventi legislativi possano fare riferimento alle norme tecniche, esse fungono da documenti di riferimento ma non hanno valore giuridicamente vincolante.

La certificazione è la prova che quel prodotto, processo o servizio soddisfa determinati e specifici requisiti. Usualmente, questi requisiti sono anche riflessi in una norma tecnica internazionale, anche se possono comunque differire da essa. È questo il caso dello schema ENplus®, i cui requisiti sono in gran parte basati sulla norma ISO 17225 ma, per alcuni aspetti specifici, ENplus® supera la norma tecnica di rfierimento.

In sostanza, gli schemi di certificazione come ENplus® evitano al consumatore il noioso compito di verificare il rispetto delle caratteristiche ISO, cosa che viene fatta mediante un processo di verifica sistematico e standardizzato. Ecco perché è essenziale che il sistema di certificazione sia trasparente e indipendente: per proteggere il proprio marchio e per combattere le frodi ovunque nel mondo, assicurando che il marchio di qualità possa sempre essere considerato attendibile.

Ulteriori informazioni sulla gestione delle frodi